Racconti di viaggio: Quando il tuo hotel si trova in posti assurdi e imbarazzanti!

Ciao a tutti!

Oggi vorrei raccontarvi qualche aneddoto sulle mie esperienze di viaggio. Trovare un hotel all’estero non è mai semplice, soprattutto quando non si conosce la zona. Per sapere come scegliere l’hotel giusto per voi, vi rimandiamo al nostro recente articolo 4 criteri per scegliere l’hotel perfetto per te. Documentarsi è tutto quando si vogliano evitare spiacevoli e imbarazzanti sorprese.

Durante i miei primi viaggi all’estero (ormai un po’ di anni fa), mi è capitato di ritrovarmi ad alloggiare in hotel situati in posti assurdi e “fuori mano”!

Otto anni fa, con un gruppo di amici, siamo partiti per Barcellona. Prima di partire abbiamo affittato un appartamento affidandoci all’unico parametro del prezzo, senza informarci minimamente sulla zona in cui avremmo alloggiato. Una volta arrivati sul posto abbiamo scoperto che il nostro appartamento si trovava a chilometri (!) di distanza dal centro: per provare anche solo ad avvicinarci al centro città dovevamo prendere due linee della metro e arrivare quasi al capolinea.

Come se non bastasse il quartiere era covo e ritrovo di spacciatori, che a tutte le ore del giorno e della notte cercavano di adescarci con tecniche di vendita molto aggressive! Ogni volta che ci avventuravamo fuori dal nostro appartamento eravamo praticamente braccati da strani individui che volevano rifilarci droghe di ogni tipo!

Le 2 frasi che ho sentito più spesso durante quel viaggio?

“Italiani? Hashish, coca, marijuana?”

oppure

 “Bamba?! Volete fare Bamba”

Dopo qualche giorno erano diventate l’assurdo tormentone del nostro viaggio a Barcellona! E non vi dico cosa trovavamo nel quartiere al nostro rientro a tarda notte!

Questa è stata la mia prima esperienza di viaggio all’estero e penserete che avrebbe dovuto insegnarmi qualcosa. Forse ricordando l’esperienza avrei dovuto informarmi meglio per il viaggio successivo… invece no!

Seconda esperienza di viaggio: Copenaghen. Stesso gruppo di amici. Stesso errore.  Secondo buco nell’acqua!

4e4%2fistedgade

Abbiamo prenotato in fretta, senza approfondire troppo. Rei della nostra prima esperienza avremmo dovuto informarci bene… ma non lo abbiamo fatto! Al nostro arrivo abbiamo scoperto di essere alloggiati nel quartiere a luci rosse della città. Siamo stati accolti da un’infinità di nightclub con tanto di immagini all’esterno e, anche se eravamo in pieno inverno, il viale era battuto da numerose lucciole, costrette per strada nonostante il freddo. Ma la cosa peggiore era la gente che frequentava il quartiere a tarda notte!

Ah… ovviamente non dimentichiamo la distanza dal centro. In Danimarca, in pieno inverno, con il rigido clima tipico del nord Europa. Di sera era una vera e propria croce passare da un caldo e accogliente pub del centro al gelo della strada di periferia!

Quando sono in compagnia, questi brevi aneddoti possono diventare storielle divertenti da raccontare e la mia dolce metà si diverte a prendermi in giro, visto che ora si occupa lei della scelta dell’albergo ed è così attenta che è improbabile incorrere di nuovo in esperienze del genere: quando si tratta di organizzare viaggi entra in modalità tour operator ed è un vero genio in materia (non solo perché leggerà questo articolo)!

Esperienze come queste danno un gusto amaro e abbastanza stancante a una vacanza. Quindi, un consiglio spassionato: raccogliete informazioni prima di partire!

E a voi è mai capitato di trovarvi in situazioni assurde, o di alloggiare in posti imbarazzanti?

Io ormai ho imparato la lezione!

P.

Annunci

6 pensieri su “Racconti di viaggio: Quando il tuo hotel si trova in posti assurdi e imbarazzanti!

    1. Concordo in pieno! Cercando bene si trovano ottimi alberghi a prezzi contenuti e al centro 🙂 E poi, penso che viaggiare in famiglia sia una delle esperienze più belle in assoluto, ho viaggiato spesso con i miei genitori e sono tra i viaggi più belli e indimenticabili della mia esperienza 🙂 grazie per aver letto il nostro articolo!

      Marti

      Liked by 1 persona

  1. Ah guarda, a me è capitato non so quante volte di ritrovarmi in posti terribili! Sopratutto quando ero “giovane e inesperta”, ma c’è da dire che qualche anno fa TripAdvisor non era così diffuso 😉 Ora vado a leggermi il post sui 4 criteri!

    Liked by 1 persona

    1. Come darti torto! con TripAdvisor mi si è aperto un mondo, prima leggevo solo le recensioni su Booking, ma non sempre la gente recensiva e soprattutto era difficile che lasciassero foto. Da quando c’è TripAdvisor è tutto un po’ più semplice. Ricordo che qualche anno fa anche a Dublino ci siamo ritrovati in un posto che era passato online come un hotel, ma in realtà era un ostello di quelli sporchi e mal tenuti, è stato un incubo! 😛

      Liked by 1 persona

      1. Faccio lo stesso anche io! Prima quelle “pessime” e poi in ordine crescente fino a quelle “molto buone”, anche se a volte ce ne sono così tante negative che alle altre non ci si arriva proprio! Evita tante brutte sorprese. 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...