Vienna Card o Vienna Pass? Pro, contro, differenze e opinioni

Da bravi viaggiatori low cost, prima di partire cerchiamo di reperire qualunque strumento sia in grado di farci risparmiare. Alcune città, però, non sono poi molto low cost e l’unica cosa che possiamo fare è cercare di contenere le spese.

Vienna
Wien, Ringstrasse, Rathaus, Adventmarkt, Adventzauber (Fonte: austria.info)

Una di queste mete è Vienna. Ricca di cultura, punti di interesse e luoghi meravigliosi da visitare, ma con prezzi d’ingresso alle attrazioni non proprio accessibili a tutti! La maggior parte dei biglietti d’ingresso hanno prezzi variabili tra i 9 € e i 25 € e, ovviamente, i luoghi più belli e interessanti sono proprio quelli che svuotano più velocemente il portafogli (so sad!).

Ma non arrendetevi! Ci sono dei modi per contenere le spese, pur visitando gran parte delle attrazioni. In particolare, oggi parliamo di due soluzioni: la Vienna Card e la Vienna Pass.

Attenzione! Spesso queste due card vengono confuse e si pensa che possano essere la stessa cosa, ma non lo sono! Sono due tipi di card differenti, rilasciate da enti differenti e che offrono servizi abbastanza diversi tra loro. In questo articolo cercheremo di cancellare ogni dubbio e fornirvi un elenco chiaro dei pro, dei contro e delle differenze.

 

Vienna Card_Vienna Pass
A sinistra: Vienna Card; a destra: Vienna Pass

 

  • Cosa sono?

Entrambe sono tessere nominative, attivabili singolarmente per persona e non trasferibili, e offrono una serie di servizi relativi ai mezzi di trasporto e ai punti di interesse (musei, attrazioni, ecc) a Vienna.

La Vienna Card è un servizio offerto dal comune di Vienna, mentre la Vienna Pass è un prodotto della stessa azienda che si occupa dei Sightseeing Tours, come quelli del famoso Hop On Hop Off (i bus rossi con il tetto scoperto che portano i turisti in giro per la città).

 

  • Validità e durata

La Vienna Card può avere una durata di 24, 48, o 72 ore. La Vienna Pass, invece, può essere attivata per 1 giorno, 2 giorni, 3 giorni, o 6 giorni. Ovviamente, per entrambe, i costi di attivazione variano in base alla durata della tessera.

 

  • Servizi

La Vienna Card comprende:

-utilizzo gratuito illimitato di tutte le linee di trasporto pubblico urbano in città (tram, metropolitana, bus, ecc) per l’intero arco del periodo di attivazione.

sconti riservati sui costi dei biglietti di ingresso a un gran numero di musei e punti di interesse.

-sconti riservati in alcuni store, eventi, ristoranti e cafè in città.

 

La Vienna Pass, invece offre:

-utilizzo illimitato di tutte le linee dei bus Hop On Hop Off (con audioguida), anche quelle che si allontanano dal centro urbano.

ingresso gratuito in più di 60 musei e punti d’interesse.

fast pass in alcune attrazioni, che consente di saltare le file.

accesso gratuito ai walking tour della città.

-accesso gratuito al giro in battello sul Danubio.

-possibilità di aggiungere al Pass una travel card per viaggiare con tutti i trasporti pubblici urbani, pagando un sovrapprezzo.

 

  • Costi

I costi variano in base al periodo di validità. In generale, i costi di attivazione per la Vienna Card sono:

1 giorno – 13,90 €

2 giorni –  21,90 €

3 giorni – 24,90 €

Per la Vienna Pass, invece:

1 giorno – 59 €

2 giorni – 74 €

3 giorni – 89 €

6 giorni – 114 €

Se acquistate la Vienna Pass direttamente dal sito dell’Hop On Hop Off (qui), i prezzi variano leggermente e avrete la possibilità di approfittare di uno sconto del 10%.

  • Pro e Contro

Il più grande vantaggio della Vienna Card è sicuramente la possibilità di utilizzare in modo illimitato tutti i mezzi di trasporto pubblico in città, a qualunque ora del giorno e della notte. I trasporti a Vienna funzionano davvero bene e consentono di raggiungere qualunque punto della città in modo veloce ed efficiente. Ciò nonostante, gli sconti offerti per l’ingresso ai punti d’interesse sono un po’ miseri per i punti di maggior interesse, tra il 5% e il 20% circa, o talvolta 1€ o 2€, mentre raggiungono anche percentuali di sconto del 33%, o del 50% per l’ingresso ai punti di minor interesse, come il museo della porcellana e simili. Ricordate che gli sconti sono previsti solo presentando i coupon presenti nel libretto che vi forniranno insieme alla card.

Per quanto riguarda la Vienna Pass, invece, la possibilità di usufruire di tutte le linee Hop On Hop Off in città e in periferia è un vantaggio gigantesco, soprattutto per la presenza a bordo di personale turistico qualificato e audioguide in italiano. Inoltre, le fermate sono effettuate direttamente davanti ai punti d’interesse e i bus passano con grande frequenza (ogni 20 minuti circa). Ma c’è un grande contro: i bus di questa linea sono in corsa solo fino alle 17, per cui non vi consentiranno di spostarvi in città dopo quell ora.

Un altro grande vantaggio del Vienna Pass, inoltre, è la possibilità di accedere gratuitamente a molti punti d’interesse, soprattutto a quelli più importanti, i cui biglietti d’ingresso hanno costi davvero molto elevati (noi abbiamo fatto i conti, li trovate nel prossimo paragrafo!). Un piccolo contro, in merito, è che la card è valida per un unico ingresso in ogni attrazione (ma diciamoci la verità, chi è che ha tempo di visitare ogni attrazione due volte?!).

Infine, un altro grande vantaggio è la possibilità di saltare la fila in alcuni punti di interesse. Attenzione, però: non in tutti! Per cui conviene informarsi prima attraverso il sito, o la guida fornita all’acquisto della card.

  • E i bambini?

Questa è un’informazione importante per chi organizza viaggi di famiglia! Ogni Vienna Card include viaggi gratis illimitati in tram, metro e bus per un bambino fino a 15 anni compiuti (bambino mica tanto ormai!).

La Vienna Pass, invece, consente ai bambini fino a 6 anni di età di viaggiare e ottenere biglietti d’ingresso gratuitamente. La storia cambia, però, dai 7 anni in su! I bambini, fino ai 15 anni compiuti, viaggiano gratis solo la domenica e nei giorni festivi. Mentre per bambini e ragazzi tra i 7 e i 18 anni è possibile acquistare il Pass a un prezzo scontato del 50%.

 

  • La nostra opinione

Prima di tutto, c’è da dire che entrambe le card sono metodi validi per risparmiare un po’, ma come sempre dipende dal tipo di viaggio che avete intenzione di organizzare. I costi, infatti, sono nettamente diversi e prima di fare una scelta dovreste farvi due domande. La prima è:

1.Cosa voglio fare durante questo viaggio?

Se prevedete di utilizzare tanto i trasporti pubblici per muovervi in città e visitare solo alcune attrazioni, la Vienna Card è probabilmente la scelta migliore per voi, perché consente di utilizzare i mezzi pubblici giorno e notte, senza limitazioni. Non vi consente, però, di muovervi fuori città e credo sia bene tenerne conto per evitare di restare delusi. Alcune attrazioni, infatti, sono fuori dai confini urbani e potreste avere la necessità di utilizzare mezzi di trasporto non urbani per raggiungerle.

Se prevedete di visitare più punti d’interesse possibile, la Vienna Pass vi offre servizi migliori, ma il non potersi muovere dopo le 17 utilizzando il trasporto offerto dalla carta è, secondo noi, lo svantaggio più grande di questa soluzione. Anche se la possibilità di saltare la fila non è da sottovalutare: può farvi risparmiare davvero tanto tempo! Considerando, inoltre, la possibilità di utilizzare il battello e le linee che conducono anche fuori città, questa soluzione appare molto conveniente. Le attrazioni gratuite sono più di 60, potrebbero sembrare poche, ma l’elenco include tutte le attrazioni più famose e più importanti.

Ancora un appunto: noi abbiamo usufruito del servizio Hop On Hop Off all’estero alcune volte, soprattutto in città che offrivano il servizio a costi molto bassi, per provarlo. Devo ammettere che è un servizio che funziona davvero bene, ben organizzato, efficiente, puntuale e consente di risparmiare tanto tempo se ci sono tante cose da vedere. Ha moltissime fermate in tutta la città e inoltre ascoltare la guida mentre si passa in alcune strade della città è una cosa molto carina.

L’unico modo, però, per capire quale delle due card sia la migliore per voi è fare un po’ di conti! E questo ci porta alla seconda domanda:

2.Ne vale la pena?

L’unico modo per saperlo è prepararsi bene alla partenza, valutando il numero di giorni a disposizione, gli spostamenti che prevediamo di fare e, soprattutto, il numero di attrazioni che vogliamo visitare! Ricordate che le card sono valide e attivabili solo per giorni consecutivi.

Vi consigliamo, quindi, di organizzare bene il vostro itinerario di viaggio, facendo una lista dei punti d’interesse che intendete visitare e informandovi sul sito dei singoli musei/attrazioni circa il costo del biglietto ed eventuali sconti. Tenete d’occhio anche orari e giorni di apertura, mi raccomando!

A questo punto, fate due conti e confrontate la somma che dovreste spendere per acquistare ogni biglietto singolarmente e la somma che spendereste utilizzando la Vienna Card, o la Vienna Pass.

Importante: vi consigliamo di fare una valutazione dei tempi realistica, per capire se effettivamente riuscireste a visitare tutto in 2, 3, o 6 giorni, per evitare spese inutili. Includete nelle vostre ipotetiche spese anche il costo dei trasporti pubblici, o quello dell’Hop On Hop Off.

Noi lo abbiamo fatto (è stato un lavoraccio!) e ci siamo fatti un’idea di quale ci conveniva di più, premettendo che quando siamo all’estero ci piace visitare più possibile e anche camminare tanto a piedi per girare la città.

Nel nostro calcolo abbiamo incluso circa 20 punti di interesse, il giro in battello (a cui non volevamo rinunciare!) e infine anche il servizio Hop On Hop Off (29 € per 3 giorni), o della Vienna Card (24,90 € per 3 giorni), con visite distribuite su 3 e 6 giorni. Il totale esorbitante e impensabile del costo dei biglietti era una cifra pari a circa 300 € (!). A questo punto, la soluzione più conveniente per noi è risultata essere la Vienna Pass, che ci ha consentito di risparmiare circa 200 € e avere la possibilità di vedere tutto ciò che ci piaceva. Lo stesso confronto, infatti, fatto con la Vienna Card ci precludeva molte attrazioni, perché i costi restavano troppo alti per le nostre tasche (già così abbiamo dato fondo al nostro porcellino di ceramica!).

Se volete fare anche voi i conti, trovate:

  • qui un elenco delle attrazioni gratuite con la carta Vienna Pass, che vi consigliamo di acquistare tramite il sito dell’Hop On Hop Off per ottenere uno sconto del 10%;
  • qui un elenco delle attrazioni e degli sconti riservati per la Vienna Card, che potete acquistare sul sito ufficiale.

 

E così, siamo giunti alla fine di questo lunghissimo articolo! 🙂 Spero davvero che possa esservi utile per fare delle valutazioni e prendere una decisione. Se vi servono altre informazioni, scriveteci!

Un abbraccio,

Marti

 

 

Annunci

12 pensieri su “Vienna Card o Vienna Pass? Pro, contro, differenze e opinioni

  1. Pingback: Di mille e uno… cofanetti! – A Tourist Abroad

  2. Pingback: Vienna: 5 motivi per cui devi assolutamente visitare il Naturhistorisches Museum! – A Tourist Abroad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...